Musical Pinocchio: musicoterapia e riabilitazione

- Cultura, Musica e Spettacoli

Grande soddisfazione per i genitori, i ragazzi, il musicoterapista e i volontari dell’Associazione per disabili “Crescere Insieme”, che hanno messo in scena, tra ieri e oggi, il musical “Pinocchio”. Dopo tante difficoltà e un impegno notevole da parte soprattutto dei ragazzi, afferma la presidente Alessia Trovato, è stata una gioia poter condividere con un pubblico numeroso il risultato delle proprie fatiche. Decisamente emozionato anche il terapista Saro Ingegneri, che ha visto maturare i frutti del proprio lavoro, confermando ancora una volta l’importanza della musicoterapia nello sviluppo e nel miglioramento di molti deficit dei ragazzi disabili. Tale disciplina viene in particolar modo praticata per sviluppare il senso del ritmo, e in questo caso, durante il musical, le canzoni sono state intervallate da sketch che raccontavano la storia di Pinocchio. Musica e recitazione hanno contribuito a rafforzare la memoria dei ragazzi, a correggere i problemi del linguaggio, ad incrementare l’equilibrio, a superare la difficoltà di parlare di fronte a un pubblico e, innanzitutto, a socializzare con i loro compagni di giochi.
Si tratta di un altro successo per la signora Franzina Prestandrea, che da anni lavora a contatto con disabili di tutte le età, per offrire loro un luogo dove trascorrere giornate in allegria, nella sede di Spinesante. Tutti i ragazzi che frequentano il centro hanno fatto parte del coro, mentre alcuni hanno recitato. Particolari ringraziamenti vanno all’Oratorio Salesiano, che ha concesso i locali del teatro, e agli studenti del Liceo artistico paritario di Barcellona che, coordinati dalla docente Brunilde Cacopardo, hanno realizzato le scenografie: Carlo Bucca, Vincenza Caliri, Roman Catalfamo, Marco e Simone Celi, Alessandra Maio, Cosimo Ragusa e Giusy Spadaro.