Messina: pusher arrestato dai Carabinieri per detenzione di “marijuana”

- Cronaca, Provincia

Ieri sera i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Messina hanno arrestato nel capoluogo peloritano un giovane incensurato, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

L’azione dei Carabinieri è scattata intorno alle 21.30 in Via Regina Elena, nei pressi di un distributore di carburante, quando, durante un servizio di osservazione per la prevenzione dei reati, l’attenzione dei militari dell’Arma è stata attirata dal fare sospetto di un gruppo di ragazzi che si erano appartati per parlare tra di loro ad un angolo della strada. Ad un certo puto i giovani, capendo di essere osservati, si sono subito divisi, allontanandosi in direzioni diverse. Nonostante ciò i Carabinieri sono riusciti a bloccare uno dei fuggitivi, Giuseppe Castorina, 26 anni, di Messina, incensurato, il quale all’esito della perquisizione personale è stato trovato in possesso di circa 1,30 grammi di sostanza stupefacente del tipo “marijuana”. Successivamente, i Carabinieri hanno effettuato un’ulteriore perquisizione a casa del giovane dove sono stati rinvenuti oltre 22 grammi circa della medesima sostanza suddivisi in 19 involucri, già confezionati nel cellophane, che erano stati abilmente nascosti, una parte, all’interno di una scatola portapastelli rinvenuta nella camera da letto del giovane, mentre l’altra all’interno di uno stanzino situato sulla terrazza dello stabile.detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente e, dopo le formalità di rito, è stato trattenuto presso la camera di scurezza della Stazione Carabinieri di Messina Gazzi, in attesa di essere giudicato nella giornata odierna nel corso dell’udienza che si terrà, con rito direttissimo, presso il Tribunale di Messina. La sostanza stupefacente è stata sottoposta a sequestro e sarà inviata al RIS Carabinieri di Messina per le successive analisi di laboratorio.