Ecopunto: consenso fra gli utenti, ritardi nel conferimento

- Attualità, Primo Piano, Ultime Notizie

Ad un anno dalla sua inaugurazione, l’attività dell’Ecopunto procede con grande successo, ma da circa quattro mesi il centro di raccolta del materiale differenziato, agli occhi dei passanti, appare simile ad una discarica di rifiuti. Da ottobre scorso, infatti, il materiale conferito non viene più trasportato nella piattaforma del Conai, come previsto dalla convenzione stipulata con l’Ato Messina 2. Le persone che si recano al centro di via contrada Sant’Andrea per portare i rifiuti, quindi, davanti all’enorme cumulo di materiale, che quasi ostruisce il cancello di ingresso, spesso tornano indietro pensando che la struttura sia ormai chiusa.
Per fare il punto della situazione e tracciare un bilancio abbiamo sentito Renata Pettineo, la presidente della cooperativa che gestisce l’Ecopunto: