Amministrative. L’Udc corre da solo ed il Fli si propone come alternativa al Pdl

- Politica, Ultime Notizie

Continuano le grandi manovre politiche in vista delle imminenti elezioni comunali, in programma nella prossima primavera. A movimentare l’attuale quadro delle alleanze sono soprattutto i partiti dell’area di centro, compreso il Partito Democratico, che, dopo aver messo da parte l’ipotesi della primarie del centrosinistra, è impegnato nel tentativo di definire un’intesa con i partiti del terzo polo. Se con l’Udc l’accordo si allontana, dopo l’annuncio della segreteria provinciale di correre da solo, puntando sull’assessore provinciale all’ambiente Carmelo Torre (scelta che sarà ratificata dal direttivo provinciale di sabato prossimo), si apre, invece, un dialogo con gli altri movimenti di centro. E’ il caso del Fli, che domenica mattina ha tenuto il congresso cittadino, votando per acclamazione la nomina a segretario di Aldo Campo. Nel corso dell’incontro, il senatore Carmelo Briguglio ha tracciato la linea di un’intesa allargata al Pd: “La città sta dimostrando la voglia di cambiare, ma occorre che la politica riesca a trovare una sintesi per presentare un progetto unitario e condiviso già al primo turno, per dare un segnale di trasparenza e di vero rinnovamento”. Il centrosinistra, invece, si prepara alle primarie del 26 febbraio a cui si candidano Gino Caruso per il Psi, Cosimo Recupero per l’Idv e Maria Teresa Collica per Città Aperta.