Grundmann a Messina: La giurisprudenza europea si aggiorna alla luce del progresso e della crisi dei mercati

- Cultura, Provincia

 

Da sinistra il Prof. Grundmann e il Prof.Scalisi

Il  23 e 24 Gennaio scorsi, il Prof. Stefan Grundmann dell’Università Humboldt di Berlino, Presidente di SECOLA (Society European of Contract Law) ha tenuto due importanti Conferenze di  diritto europeo dei contratti, intitolate: Contratto e terzo – La civilistica e i mercati in tempi di crisi e Un regime opzionale della vendita per l’Europa. Nell’ambito delle iniziative del Centro Studi Eurodip “Salvatore Pugliatti” per la formazione e la ricerca in diritto privato europeo, diretto dal Prof. Vincenzo Scalisi, sono intervenuti alle Conferenze i docenti dell’Università di Messina, in particolare coloro i quali sono impegnati nell’istruzione di Diritto Civile, Diritto Privato dell’Unione Europea, Diritto dell’Unione Europea, apprendendo e valutando le proposte di Grundmann, altamente innovative e originali dal loro punto di vista. Nel primo incontro del 23, il distinto docente ha trattato il tema del Contratto e terzo,inteso anche dal punto di vista della civilistica e dei mercati in tempo di crisi, analizzando non soltanto gli effetti negativi e positivi che un contratto di diritto europeo può assumere nei confronti del terzo, ma soprattutto gli effetti positivi e negativi che il terzo stesso può imprimere nei confronti di questo tipo contrattuale. La tematica si è sviluppata attorno a tre principi cardine, quali: la civilistica classica tra contratto e terzo, che focalizzava l’aspetto contrattuale comparativo dei Paesi che hanno adottato il diritto europeo; le possibili relazioni intercorrenti tra terzo e contratto, con particolare attenzione al parallelismo tra diritto contrattuale e regime di sorveglianza; il punto di vista del diritto europeo dei contratti, inserito all’interno dei mercati in tempo di crisi. La Conferenza, che ha impegnato Docenti e Allievi della Facoltà di Giurisprudenza, è durata circa tre ore con l’anticipazione e la conclusione del Prof. Scalisi, dotto di sapienza giurisprudenziale che ha voluto puntualizzare, in accordo al punto di vista e alle opinioni espresse dal Prof. Grundmann, che se la crisi finanziaria del mercato e la civilistica tradizionale considerano il diritto civile e la regolamentazione europea scisse concettualmente, in concreto i due aspetti si presentano come l’uno il completamento dell’altra. La seconda lezione del 24 si è invece sviluppata attorno ad una visione del tutto nuova di una vecchia proposta, la quale vede protagonista un codice opzionale che dovrebbe dar vita ad un diritto opzionale europeo della vendita, in un ambito privatistico europeo e tramite principi cardine che interessino tutti i Paesi Europei. Grundmann parte dal presupposto che un codice europeo sarebbe necessario per regolare i rapporti intercorrenti tra i vari Stati, i quali si trovano in continua interazione tra loro. Dopo aver esaminato il percorso storico che questa proposta ha attraversato, l’egregio Professore osserva che, in effetti, il diritto europeo sarebbe avvantaggiato grazie all’economia di scala nella creazione di un codice europeo, sviluppato organicamente. Ciò permetterebbe il ravvicinamento di tutti gli ordinamenti giuridici dei singoli Stati europei e permetterebbe la vera integrazione dei tre principi fondamentali su cui si basa l’idea del diritto europeo dei contratti, cioè: libertà contrattuale, buona fede e correttezza, i quali permetterebbero lo sviluppo del contratto-vendita all’interno di un mercato finanziario più ampio,che tutela pedissequamente consumatori e professionisti. Come per l’occasione precedente, ha concluso i lavori il Prof. Scalisi complimentandosi con Grundmann non soltanto per il contenuto interessante e singolare delle Conferenze stesse, ma anche per la qualità espositiva in un italiano grammaticalmente corretto e concettualmente chiaro; ha, inoltre, evidenziato la necessità di elaborare, in Europa, un quadro di principi e regole uniformi per garantire nel mercato una tutela all’altezza delle difficili sfide del nostro tempo. Salutando l’auditorio, il Prof. Grundmann e il Prof. Scalisi hanno dato appuntamento al prossimo Convegno internazionale di studio su “Principles and specific rules in european contract law ”, che su iniziativa congiunta del Centro Eurodip S. Pugliatti e di SECOLA si terrà nei giorni 1 e 2 giugno 2012 presso l’Università di Messina.